Articolo apparso su ecodimantova.it il 13 maggio 2017. Si è demolito un uomo con la stessa cura con la quale si sta demolendo la nave: senza lasciare tracce, pezzo per pezzo. La Cassazione ha stabilito che l’unico colpevole é il comandante Francesco Schettino. E questo assolve a lla perfezione le esigenze assicurative di una compagnia di navigazione senza nemmeno osar sfiorare il dibattito sulla sicurezza marittima e costruttiva della navi di […]

Articolo apparso sull’EcodiMantova il 22 gennaio 2016. “La penna dei morti non dovrebbe disegnare manette attorno ai polsi dei vivi.” Secondo il terzo presidente degli Stati Uniti d’America ,Thomas Jefferson, ogni generazione avrebbe il diritto di decidere del proprio futuro e di cambiare la costituzione. E’ vero, cambiare la Costituzione non è un reato. I nostri padri costituenti erano persone di valore e di valori non confrontabili con quelli di […]

Parigi è nella NATO e potrebbe benissimo invocare l’art.5. Liberamente, se consideriamo che l’ISIS non gode di protezione internazionale, non essendo uno Stato. Sia che la Francia intenda o meno coinvolgere l’Alleanza Atlantica, gli attacchi di Parigi cambiano totalmente l’approccio con molte questioni: immigrazione, integrazione e conflitti mediorientali. E’ facile cadere nei due estremi, nelle due facce della stessa trappola: lo scontro di civiltà, da un lato, che possiamo ancora vincere soprattutto militarmente […]

La questione è più complicata di quanto Renzi sembra aver capito. Bloccare i porti, distruggere le navi in loco prima che gli immigranti possano partire sono vere e proprie azioni di guerra che naturalmente necessitano di legittimità internazionale, e parafrasando l’amministrazione Bush, di una nuova dottrina. Ma una dottrina ad hoc non basta per fare diritto. Il caso della dottrina dell’attacco preventivo, rivelata dal presidente George Bush durante un suo discorso all’accademia militare di West Point nel 2002, […]

La Libia è a un tiro di schioppo. A soli 350 km dalle nostre coste. Non possiamo non curarci di un conflitto che sembra ormai aver perso il controllo. La situazione è tutt’altro che definita. Di certo c’è che, contrariamente a quanto affermano i suoi portavoce, lo Stato Islamico non sta conquistando la Libia. Semmai alcune bande, che continuano a massacrarsi senza sosta, millantano il marchio del Califfo per ottenere visibilità […]

1945-2015: 70 anni giusti giusti. La fine della guerra e l’inizio della terza guerra mondiale (la guerra fredda che poi così fredda non fu). Fu combattuta e ha fatto le sue vittime ai confini degli imperi: in Corea, in Vietnam, nel Medio Oriente, nel Congo. E poi naturalmente furono fatte vittime la democrazia e la libertà nell’Est dell’Europa che proprio proprio periferia non è. Fukuyama parlò allora della fine della […]

L’Italia è un paese ormai irrecuperabile, dovrebbe, se ci fosse un minimo di meritocrazia internazionale, sprofondare nel Mediterraneo o scivolare piano piano verso Sud, africanizzarsi forse desertificarsi, morire lentamente ma ineserobilmente e questo non già per i corruttori e i corrotti ma piuttosto per l’inerzia di un popolo vile che non fa nulla, che subisce di tutto senza ribellarsi anzi annichilendo sempre di più lo spirito di sé. Senza una rovina definitiva […]

Il califfato ha buttato giù dal letto i pacifisti che sono rimasti addormentati anche dopo aver sbattuto il muso per terra ai piedi del talamo. Non si sono levati infatti grossi cori contro “l’imperialismo del califfo”. Certo eravamo abituati a ben altre contestazioni quando l’impero era a stelle e a strisce. Sono sassolini che alla mia veneranda età ormai non dovrebbero dare nemmeno più tanto fastidio e invece ecco che […]