Articolo apparso sull’EcodiMantova il 22 gennaio 2016. “La penna dei morti non dovrebbe disegnare manette attorno ai polsi dei vivi.” Secondo il terzo presidente degli Stati Uniti d’America ,Thomas Jefferson, ogni generazione avrebbe il diritto di decidere del proprio futuro e di cambiare la costituzione. E’ vero, cambiare la Costituzione non è un reato. I nostri padri costituenti erano persone di valore e di valori non confrontabili con quelli di […]

Parigi è nella NATO e potrebbe benissimo invocare l’art.5. Liberamente, se consideriamo che l’ISIS non gode di protezione internazionale, non essendo uno Stato. Sia che la Francia intenda o meno coinvolgere l’Alleanza Atlantica, gli attacchi di Parigi cambiano totalmente l’approccio con molte questioni: immigrazione, integrazione e conflitti mediorientali. E’ facile cadere nei due estremi, nelle due facce della stessa trappola: lo scontro di civiltà, da un lato, che possiamo ancora vincere soprattutto militarmente […]

…e  quando anche non crollano, nascono nuovi tipi di battaglie e nuovi modi di combatterle che disorientano gli imperi. Così Israele è disorientata dalla “rivolta dei coltelli” perché per risolverla sono inutili muri e rappresaglie. La destra di Netanyahu non può fare nulla contro la disperazione. E’ finita l’illusione di poter gestire la situazione in modo Israeliano, approfittando delle divisioni palestinesi e dell’assenza dell’ Occidente. Sono i muri stessi un’illusione come illusorio è […]

Ogni tanto tempo la “Forza” si risveglia nel nulla storico di cui Renzi e Salvini sono soltanto la versione italiana.  Pare invece essere una crisi di leadership mondiale. Nel vuoto spinto di carisma, intelligenza  e selezione politica a livello planetario tra Bush, Obama, Cameron, Hollande, Renzi la politica internazionale si é bloccata non, come volevano gli intellettuali americani, per la presenza di una sola potenza ma per la mancanza di […]

Era prevedibile che i nuovi conflitti di faglia e le politiche internazionali del nuovo millennio si sarebbero strutturate lungo il Mediterraneo. Ecco dunque svelato il vero motivo degli ingenti investimenti militari attorno al nostro piccolo specchio d’acqua. Infatti la situazione è esplosiva, dall’Africa all’Iraq. In questo nuovo scenario l’Italia, non per merito ma solo per posizione geografica,  si ritrova dopo secoli al centro della scacchiera: a due passi dalle coste libiche. Ed […]

Ho tifato Grecia fino alla fine, nel suo tentativo di ribellione ben orgoglioso e all’altezza della sua Storia. Ho tifato ma purtroppo la Grecia ha perso. Ha cessato di esistere come stato indipendente perché non ha avuto il coraggio di insistere muro contro muro fino alla fine. E così ai greci è toccata anche l’umiliazione di vedersi trattati da minori ai quali è interdetta la gestione dei propri affari. Così la Storia parlerà […]

Salvini a parte, tutti proviamo un senso di compassione verso gli immigranti così ritratti dalle immagini toccanti che ci giungono attraverso la televisione. Queste immagini colpiscono di più le presone anziane che ricordano, per esperienza diretta o indiretta, la dura condizione del migrante in fuga, dunque l’elettorato PD. Ma anche noi che la Tv la guardiamo pochissimo, dobbiamo ammettere che siamo di fronte a un epocale movimento migratorio di una portata […]

La questione è più complicata di quanto Renzi sembra aver capito. Bloccare i porti, distruggere le navi in loco prima che gli immigranti possano partire sono vere e proprie azioni di guerra che naturalmente necessitano di legittimità internazionale, e parafrasando l’amministrazione Bush, di una nuova dottrina. Ma una dottrina ad hoc non basta per fare diritto. Il caso della dottrina dell’attacco preventivo, rivelata dal presidente George Bush durante un suo discorso all’accademia militare di West Point nel 2002, […]